Non temere mai di dire cose insensate. Ma ascoltale bene, mentre le dici

Storia di un caffé

Ancora mi piace guardare questi scatti. Banale light painting di base per negati.

Uno di quei pomeriggi in cui avevo proprio voglia di scattare qualche foto, ma la giornata lavorativa trascorsa e la lavatrice in prelavaggio decretarono che uscire in cerca di un soggetto interessante non era il caso. Pazienza. Ci voleva un caffè.

L’aggeggio stava lì, abbandonato su una libreria della casa in affitto in cui vivevo, in posa simile a quella di uno spaventapasseri.

Reflex, treppiede, torcia, telecomando e facciamolo, sto benedetto caffé..

Il tempo di realizzare la scena e rendermi conto che essere l’unico in casa stava preservando l’opinione pubblica sulla mia sanità mentale, mi ritrovai a badare poco alla tecnica,

distratto dalla simpatia di questo utensile che si prodigava a compiere un lavoro non suo.

Alla fine, missione compiuta. Un caffé niente male, che accompagnai a una sigaretta mentre preparavo l’ultimo scatto (che con somma soddisfazione fu selezionato dalla rivista “l’istante monocromatico”)

Un momento di relax lo meritava anche lui…

Posto anche la versione a colori tanto per…

Ah riguardo la sigaretta, rispose

“grazie, non fumo”.

2 Risposte

  1. Sfiosissime! 😁

    20 giugno 2019 alle 16:31

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...